Archive for maggio, 2011

29 maggio 2011

Decima Puntata – Viaggiare

di Komorebi

Carissimi e carissime,
il viaggio sarà il tema della puntata in onda domani su Radio Città Fujiko 103.1 FM, dalle 12.15 alle 13.

Per le donne che vogliono viaggiare in autonomia, il mondo è più piccolo che per gli uomini: ci avete mai pensato?
E perchè due donne che viaggiano insieme sono considerate “sole”, pur essendo più di una?
Queste e altre saranno le domande a cui cercheremo di dare risposta, ascoltando anche il parere di Duccio Canestrini – antropologo, docente di Antropologia e Cinema presso il Campus di Lucca – e Erika, una delle fondatrici del gruppo “Penelope in Viaggio“.

Conosceremo storie di viaggiatrici del passato e non mancheranno consigli su usi e costumi a cui attenersi viaggiando, dall’India all’Egitto, da Parigi a Rio de Janeiro.
Ad accompagnarci in questo viaggio tra i viaggi saranno i testi e le musiche di Cat Power.

Buon ascolto!

Frequenze di Genere

Annunci
Tag:
27 maggio 2011

Un ascoltatore ci propone: ORNELLA VANONI

di sciul

Ringraziamo l’ascoltatore Luca Puggioli per la selezione musicale della puntata sulla salute.

read more »

27 maggio 2011

Se vi dico femminismo…

di Komorebi

Pubblichiamo oggi il parere di Susanna, che ci racconta cosa le fa venire in mente la parola “Femminismo”:

Intanto non mi piacciono gli “ismi”: è una derivazione che a getto mi vien da dire che sia di solito negativa e la associo istintivamente al volersi escludere, all’escludere gli altri, al creare barriere e divisioni. Ovviamente ci sono poi barriere che vanno fatte, diritti per i quali si può cercare di combattere e di conseguenza ci si DEVE differenziare da chi non li rispetta, ma quando lo si fa con movimenti che finiscono per esser etichettati in “ismi”… mi vien da essere più scettica. Di solito – perchè poi non ho niente contro il buddismo e il futurismo e robe del genere, quindi in effetti dipende.

Guardando su wikipedia  ho trovato tutta una lista di ismi contro cui non ho niente, e non son nemmeno negativi, quindi dev’esser che attaccare femmina davanti a ismo non mi piace.

read more »

27 maggio 2011

Intervista – Flavia Franconi

di Komorebi

In questa puntata abbiamo iniziato a trattare il tema della salute,  con un’intervista a Flavia Franconi, professoressa alla facoltà di Farmacia dell’Università di Sassari, membro della Società Italiana di Farmacologia e presidente del GISeG – Gruppo Italiano Salute e Genere. Con lei abbiamo approfondito il discorso sulla medicina e la farmacologia di genere.

La maggior parte dei medicinali che assumiamo infatti, è stata sperimentata solo su soggetti maschi. Le donne quindi si trovano ad assumerli attenendosi a delle indicazioni basate su uomini, in genere di 70 kg di peso (questo è infatti il campione medio di sperimentazione).

D: Flavia, quali sono i motivi che stanno alla base della scelta di escludere le donne dalla sperimentazione farmacologica?

R: I motivi sono molti. C’è innanzitutto un motivo etico, ovvero la paura di provocare danno al feto, nel caso nel corso della sperimentazione si verificasse una gravidanza: nella storia della medicina ci sono state grandi tragedie come la nascita di bambini focomelici a seguito dell’assunzione di determinati farmaci in gravidanza.
Un’altro motivo è legato alla variabilità femminile:

read more »

23 maggio 2011

Nona Puntata – Salute

di Angela

Care ascoltatrici e cari ascoltatori,

come dicevamo, per questa settimana la puntata di Frequenze di Genere non andrà in onda lunedì, ma martedì 24 maggio, sempre dalle 12.15 alle 13, sulle frequenze di Radio Città Fujiko.

In questa puntata parleremo di salute: la stragrande maggioranza dei farmaci in commercio, infatti, è stata sperimentata solo su uomini, ma secondo i dati sono le donne ad assumerne di più, attenendosi di fatto ad una posologia studiata sugli uomini e semplicemente traslata sulle donne. Inoltre esistono patologie, ad esempio l’infarto, che nelle donne presentano sintomi assai differenti rispetto agli uomini, ma questa differenza il più delle volte non viene insegnata all’università, portando quindi spesso i medici a diagnosi errate o tardive.
Pare infatti che né la nostra medicina, né la farmacologia tengano in sufficiente considerazione le differenze di genere: quali sono i motivi e quali le conseguenze di questo approccio indifferenziato rispetto al genere? E quali alternative esistono? Ne parleremo con Flavia Franconi, professoressa alla facoltà di Farmacia dell’Università di Sassari, membro della Società Italiana di Farmacologia e presidente del GISeG – Gruppo Italiano Salute e Genere.

Ci accompagneranno i brani di Ornella Vanoni, scelti e illustrati per noi da un affezionato ascoltatore.
In questa puntata ritorna anche la rubrica Se vi dico femminismo…, che dà spazio alla voce degli ascoltatori e delle ascoltatrici: scriveteci anche voi rispondendo alla domanda “Se vi dico femminismo cosa vi viene in mente?” e, se lo vorrete, la vostra risposta verrà inserita in una delle prossime puntate.

Buon ascolto!
Frequenze di Genere

22 maggio 2011

Nona Puntata – Eccezionalmente di martedì

di Angela

Carissime e carissimi,

vi ricordiamo che per questa settimana, in via del tutto eccezionale, andremo in onda martedì 24 anziché domani. L’orario è sempre lo stesso, dalle 12.15 alle 13 su Radiocittà Fujiko. La puntata di martedì sarà dedicata alla farmacologia di genere, e vi consigliamo di non perderla!

Un caro saluto dalla redazione di Frequenze di Genere

21 maggio 2011

A noi ci piace Joan

di sciul

Vi ricordiamo che l’artista che ci ha accompagnate la scorsa puntata è Joan Wasser,  meglio conosciuta come Joan as Police Woman. Cantautrice e polistrumentista, nel suo percorso musicale intreccia la passione per la musica classica con quella per punk, rock, e soul.

read more »

Tag:
21 maggio 2011

PELI

di sciul

Un autorevole giornale come il Wall Street Journal, segnala che il giro d’affari per le tecniche di depilazione laser supera ormai gli 1,8 miliardi di dollari l’anno. Questo dato significativo, penso faccia riflettere su un tema spinoso quanto ossessionante per la maggior parte delle donne come quello della depilazione. Parliamo di PELI.

Da dove nasce questa esigenza che ormai è divenuta una necessità di depilarsi?

read more »

19 maggio 2011

Il mito della bellezza: chi guadagna e chi perde

di Komorebi

Vi proponiamo oggi un’analisi della bellezza femminile che scaturisce da un libro diventato molto famoso negli anni ’90, ma che pare ormai dimenticato ai giorni nostri, tanto da risultare irreperibile nelle librerie: il libro in questione si intitola “Il mito della bellezza – come l’immagine della bellezza viene utilizzata contro le donne”, scritto da Naomi Wolf nel 1991.

La teoria della Wolf è che mano a mano che le donne hanno conquistato diritti e potere sembra essere cresciuta parimenti l’attenzione – che in alcuni casi possiamo definire come ossessione  – per la bellezza, come se ci fosse una relazione tra il percorso di emancipazione femminile – che ha liberato le donne su tanti fronti  – e il mito della bellezza femminile, che invece le ha nuovamente imprigionate.
La Wolf infatti parla della concezione di bellezza femminile dei giorni nostri come un qualcosa non di innato e naturale, ma come un canone appositamente costruito e strutturato per farci sentire continuamente inadeguate, continuamente in difetto.

In effetti, come donne, sebbene la parità effettiva con gli uomini sia lontana, è indiscutibile che abbiamo in generale più soldi, più potere e più diritti di quanti ne abbiamo mai avuti nella nostra storia. Però se ci interroghiamo su come ci sentiamo fisicamente in realtà stiamo molto peggio di come stavano le nostre nonne sotto questo specifico punto di vista: siamo in media molto più insoddisfatte.
Secondo la Wolf  non è un caso che così tante donne potenzialmente forti e capaci si sentano così insicure ed ossessionate dal proprio aspetto fisico, nel suo libro infatti definisce  la dieta come il più potente sedativo politico delle donne.  E aggiunge: “una popolazione con una così tranquilla ossessione è una popolazione facilmente manipolabile”

Trovo sia molto interessante considerare il mito della bellezza come una potente arma utilizzata coscientemente contro il progresso delle donne,  per poter controllare ciò che il femminismo negli anni ‘70 ha reso meno controllabile.

read more »

12 maggio 2011

Ottava Puntata – Donne e Bellezza

di Komorebi

La prossima puntata di Frequenze di Genere parlerà di Donne e Bellezza.

Cos’è la bellezza e, in particolare, la bellezza femminile?
Come si sono evoluti i canoni di bellezza nel corso del tempo?

C’è una relazione tra l’emancipazione delle donne occidentali e la nascita, la diffusione e l’imposizione  del modello di bellezza attuale?

E per finire: Depilazione – breve storia e spunti di riflessione su una pratica così interiorizzata.

Questi gli argomenti della nostra prossima puntata, in onda lunedì 16 maggio su su Radio Città Fujiko dalle 12.15 alle 13, accompagnati dai brani di Joan as Police Woman.


Ascoltateci in diretta sui 103.1 FM o sul sito della radio!

Frequenze di Genere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: