Archive for dicembre, 2011

29 dicembre 2011

Le donne dell’anno della BBC

di Komorebi

Nell’articolo pubblicato sul New Statesman dal titolo “What “panda-gate” tells us about sexism”,  Laurie Penny riflette sulle scelte della BBC a proposito della classifica  “Volti dell’anno 2011”:  se infatti il gruppo degli  uomini scelti è composto da politici, agenti di polizia, soldati, premi oscar, atleti, ben diverse appaiono le tipologie di donne che, secondo questo media, rappresenterebbero l’anno che volge al termine. A ben vedere l’elenco è piuttosto sconfortante, perchè pare che una donna, per fare notizia, debba possedere almeno una di queste caratteristiche:
–  aver subito uno stupro carico di implicazioni politiche ed economiche, che vadano oltre lo stupro in sè;
–  essere una famosa cantante;
–  essere una donna sconosciuta che ha avuto un appuntamento con un famoso cantante;
–  aver sposato un principe;
–  essere sorella di qualcuna che ha sposato un principe;
–  essere una (vecchia) ricca principessa che ha sposato un povero (molto meno attempato di lei);
–  essere un panda.
Già: nell’elenco delle donne – o meglio delle femmine – del 2011, c’è anche un panda. E mentre cerco di togliermi dagli occhi l’immagine dell’orsacchiotta bianca e nera che si alterna tra spuntini a base di foglie di bambù e lunghe dormite, penso a tutte le donne che inserirei se fossi io a stilare una classifica del genere. In pochi minuti me ne sono venute in mente moltissime: attiviste,  artiste, scrittrici, blogger, giornaliste…  i nomi non mancano! Certo però che le donne a cui penso io non sarebbero famose come “mogli di”, “sorelle di”, e nemmeno per aver subito uno stupro da un uomo molto potente, nè per la loro bellezza o la loro realzione (diretta o indiretta) con il mondo della musica pop.
Come catalogare dunque la scelta di questi volti? Io non ci vedo altro che l’ennesima conferma del perdurare di un sistema culturale sessista, che vuole gettare nel dimenticatoio tutte quelle figure femminili la cui identità va oltre ad una visione stereotipata di ciò che una donna possa essere, fare, o subire.

Annunci
18 dicembre 2011

Sorpresa!

di Komorebi

Eravamo certe di non farvi più sentire le nostre voci fino a gennaio, e invece… sorpresa! Saremo in onda con l’ultima puntata del 2011 – ultima per davvero, questa volta – martedì 20 dicembre alle 13.00, sempre su Radio città Fujiko 103.1 FM per chi si trova a Bologna e provincia. Chi è tornato a casa per le feste o è già partito per le vacanze, può ascoltarci tramite la diretta del sito della radio. Infine, come sapete, se non riuscirete ad ascoltarci in diretta, potrete scaricare la puntata da questo blog da martedì in poi.

Ci teniamo a ricordarvi tutti i modi in cui potete seguire la puntata perchè martedì vi parlaremo di un’iniziativa che potrebbe proprio fare al caso vostro se state cercando un’idea regalo assolutamente non convenzionale: pensate, con un unico regalo potrete sostenere un luogo culturale molto importante per tutto quello che ruota intorno alla cultura di genere, contribuire a creare un posto di lavoro, fare una scelta etica e decisamente femminista.

Vi abbiamo incuriosit*? E allora vi aspettiamo martedì 20 dicembre alle 13.00 sulle frequenze di Radio Città Fujiko.

Buon ascolto!

9 dicembre 2011

Stay tuned!

di Komorebi

Carissim*

come già ha saputo chi ci ha ascoltato oggi, questa è stata l’ultima puntata di Frequenze di genere per il 2011. Avevamo in programma una puntata molto morbida per venerdì prossimo che, siamo certe, avreste apprezzato, ma purtroppo sappiamo fin da ora che l’intera programmazione della radio di venerdì 16 sarà impegnata con la trasmissione del Consiglio Comunale ( la fine dell’anno è un momento molto delicato per i Comuni…), dunque non ci sarebbe stato spazio per la nostra puntata.

Chi è riuscito a sentirci oggi sa anche che non sappiamo con esattezza in che giorno e a che ora andremo in onda con l’anno nuovo, la collocazione che abbiamo avuto finora è stata piuttosto problematica, sempre a  causa della diretta del Question Time del Consiglio Comunale che più volte si è protratto oltre il tempo previsto, facendo ritardare (quando non addirittura saltare) l’appuntamento settimanale con Frequenze di Genere. A questo proposito vogliamo ringraziare tutt* quell* che, in questi momenti di difficoltà ci sono stati vicini, e tutti gli ascoltatori e le ascoltatrici che non sentendoci andare in onda ci hanno scritto per avere informazioni: il vostro sostegno al nostro lavoro è stato e continua ad essere fondamentale. Grazie di cuore!

“Dunque?” – direte voi –  “C’è qualche certezza in questo mare di incertezze?”
Sì. La certezza è che, anche se non sappiamo ancora quando, sappiamo che a gennaio torneremo di sicuro. Vi invitiamo quindi a tenere d’occhio il nostro blog in questo tempo di sospensione delle tramissioni: appena avremo la conferma della nuova data e del nuovo orario, ve lo comunicheremo. Un’altra cosa che potete fare, per essere aggiornati sugli sviluppi,  è scrivere alla nostra mail frequenzedigenere@gmail.com chiedendo di essere inseriti nella nostra mailing list settimanale.
E ricordate che, anche se le trasmissioni si fermano per un po’, il nostro blog, la nostra mail e la nostra pagina FB restano attive!

8 dicembre 2011

Feminist Blog Camp – II Parte

di Komorebi

Nella puntata di domani venerdì 9 dicembre continueremo a parlare del Feminist Blog Camp, un evento autogestito ed organizzato dal basso svoltosi a Torino l’ultimo week end di ottobre.
Tantissime donne e uomini che, dentro e fuori dalla rete, si occupano di questioni legate al genere si sono incontrate, per conoscersi e condividere  saperi, scambiare idee ed opinioni, raccontarsi e ascoltare i precorsi altrui, nell’intento di costruire nuovi immaginari e nuovi immagini legate ai sessi, riflettendo su quali strumenti utilizzare per modificare le dinamiche interne alla nostra società. Tre giorni intensi, emozionanti, ricchi di workshop sui temi più disparati (da come creare e gestire un blog, alla discussione sull’epidurale, dal post-porno, alla proposta di una piattaforma condivisa per agevolare il flusso di notizie ed informazioni, dall’antispecismo alla proiezione di documentari sull’interiorizzazione degli stereotipi di genere nei bambini… e molti, molti altri), a cui si sono aggiunti tanti momenti di convivialità e divertimento.

Dopo aver ascoltato l’intervista a Jo di Femminismo a Sud, il blog collettivo che ha lanciato l’idea del Fem Blog Camp, sentirete raccontare questa esperienza da altre due voci: quella di Giorgia Vezzoli del blog Vita da Streghe e di Giulia Camin di Un’altro genere di comunicazione.

Vi aspettiamo dunque domani, sulle frequenze di Radio Città Fujiko 103.1 fm per chi si trova a Bologna e provincia o sulla diretta del sito della radio, se vi trovate altrove,  dalle 13.30 alle 14. Come sempre, se non riuscirete ad ascoltare la diretta, troverete tra pochi giorni la puntata disponibile sul nostro blog, nella pagina “ascolta le puntate”.

Buon ascolto!

2 dicembre 2011

Feminist Blog Camp

di Angela

Carissim*,

la puntata di Frequenze di Genere di oggi venerdì 2 dicembre è dedicata al Feminist Blog Camp, incredibile manifestazione svoltasi l’ultimo weekend di ottobre. Presso l’Askatasuna di Torino abbiamo avuto il piacere di partecipare ad un incontro esplosivo di uomini e donne che fanno informazione, che portano avanti progetti sulla rete, che promuovono buone pratiche, quotidianamente e costantemente da anni, nell’ardua impresa di cambiare la società che ci vuole corpi docili e sottomessi, proponendo nuovi immaginari (post-femministi) ed insegnando/discutendo tutto ciò attraverso una moltitudine di workshop di una varietà e qualità da lasciare davvero senza fiato. Vorremmo condividere con chi non ha avuto il piacere di vivere questa esperienza così ricca e feconda, le nostre impressioni e riflessioni su quello che ci ha lasciato una tre-giorni così intensa. E lo faremo anche intervistando alcune delle protagoniste che hanno reso possibile l’evento e lo scambio di esperienze. Quella di oggi è la prima di due puntate che dedicheremo al Feminist Blog Camp e alle sue protagoniste. A fare da colonna sonora per oggi… Bikini Kill!
Vi ricordiamo inoltre che è già scaricabile il podcast della puntata della settimana scorsa, la terza ed ultima del ciclo sulla violenza di genere.
Un saluto a tutt* e buon ascolto!

La redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: