Le donne dell’anno della BBC

di Komorebi

Nell’articolo pubblicato sul New Statesman dal titolo “What “panda-gate” tells us about sexism”,  Laurie Penny riflette sulle scelte della BBC a proposito della classifica  “Volti dell’anno 2011”:  se infatti il gruppo degli  uomini scelti è composto da politici, agenti di polizia, soldati, premi oscar, atleti, ben diverse appaiono le tipologie di donne che, secondo questo media, rappresenterebbero l’anno che volge al termine. A ben vedere l’elenco è piuttosto sconfortante, perchè pare che una donna, per fare notizia, debba possedere almeno una di queste caratteristiche:
–  aver subito uno stupro carico di implicazioni politiche ed economiche, che vadano oltre lo stupro in sè;
–  essere una famosa cantante;
–  essere una donna sconosciuta che ha avuto un appuntamento con un famoso cantante;
–  aver sposato un principe;
–  essere sorella di qualcuna che ha sposato un principe;
–  essere una (vecchia) ricca principessa che ha sposato un povero (molto meno attempato di lei);
–  essere un panda.
Già: nell’elenco delle donne – o meglio delle femmine – del 2011, c’è anche un panda. E mentre cerco di togliermi dagli occhi l’immagine dell’orsacchiotta bianca e nera che si alterna tra spuntini a base di foglie di bambù e lunghe dormite, penso a tutte le donne che inserirei se fossi io a stilare una classifica del genere. In pochi minuti me ne sono venute in mente moltissime: attiviste,  artiste, scrittrici, blogger, giornaliste…  i nomi non mancano! Certo però che le donne a cui penso io non sarebbero famose come “mogli di”, “sorelle di”, e nemmeno per aver subito uno stupro da un uomo molto potente, nè per la loro bellezza o la loro realzione (diretta o indiretta) con il mondo della musica pop.
Come catalogare dunque la scelta di questi volti? Io non ci vedo altro che l’ennesima conferma del perdurare di un sistema culturale sessista, che vuole gettare nel dimenticatoio tutte quelle figure femminili la cui identità va oltre ad una visione stereotipata di ciò che una donna possa essere, fare, o subire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: