Archive for novembre, 2013

30 novembre 2013

Tra poco in onda..

di sciul

Carissim*,

vi aspettiamo anche oggi come ogni sabato dalle 14:30 sulle frequenze di Radio Città Fujiko.
Nella puntata di oggi intervisteremo Giacomo, un nostro ascoltatore, che abbiamo già avuto modo di conoscere nello speciale di domenica scorsa “Be on air!”.
Mentre con lui faremo una bella chiacchierata, vi proporremo i brani musicali di Ane Brun.
Come sempre a seguire faremo il punto sulle notizie della settimana in Cronaca di Genere e vi proporremo una bella serie di notizie frou frou.

A tra poco!

25 novembre 2013

On line la VI puntata

di Komorebi

Cos’è la violenza contro le donne? Come dice Alessandra Borghese dell’associazione di autodifesa femminile “Anatroccolo Rosa”, spesso l’immagine evocata è quella di un’aggressione in una strada buia ad opera di sconociuti. La realtà dei fatti ci dice che nella stragrande maggioranza dei casi, non è così. E’ importante identificare e riconoscere tutte le altre violenze che le donne subiscono molto più di frequente, a partire dall’invasione del proprio spazio fisico ed emotivo.

Dire con risolutezza un “No”, un “Stai fermo, stai lontano”, possono sembrare azioni semplici parlandone a freddo. Non lo sono quando ci si trova in situazioni di stress, sottoposte a violenze verbali e/o fisiche  inaspettate. L’allenamento a questo tipo di imprevisti, la capacità di reagire di fronte alla violenza, di mantere la lucidità nella gestione del conflitto, sono alcuni degli elementi portanti dei corsi di autodifesa dell’associazione di cui Alessandra è allenatrice.

Al termine dell’intervista, è ritornata la nostra rubrica Cult, con la recensione de “La cuoca del Presidente” ad opera della nostra ascoltatrice Francesca Bertolani. Abbiamo poi parlato di violenza di genere, di nuovo, perchè anche se il fenomeno è ora sotto i riflettori mediatici, non sempre è raccontato correttamente e non sempre si sa di cosa parliamo quando parliamo di violenza contro le donne.

E’ tornata anche la rubrica “Se vi dico femminismo“, a cui siamo molto affezionate e a cui vi invitiamo a partecipare.

Trovate la puntata qui. Buon ascolto!

23 novembre 2013

Cult – La cuoca del presidente

di Komorebi

Per la rubrica “Cult” Francesca Bertolani ha recensito “La cuoca del presidente“, buona lettura!

———————–

Questa graziosa commedia francese già dal titolo farebbe presagire i caratteristici stereotipi di genere: la donna in cucina, l’uomo in politica, la donna subalterna all’uomo. In realtà il film è multiprospettico, si può leggere anche con l’ago e il filo di piani più profondi interrelati, e per certi aspetti ribaltati rispetto alle considerazioni iniziali: la donna nutre il Presidente Mitterand, attraverso la sua offerta culinaria, attualizzando la rievocazione del suo stesso passato. Riuscendo a farsi ricevere per dialogare dei cibi desiderati, la donna interrompe lo spaziotempo della diplomazia ed apre un varco nella dimensione pubblica dell’illustre politico, riportandolo non solo alla dimensione privata, ma anche ai sapori antichi dell’infanzia. Cuoca dal carattere forte come la collana attorcigliata che sempre indossa, Hortense riesce a farsi valere nell’ambiente maschile delle guardie e dei cuochi del palazzo presidenziale, oltre che a formare i giovani aiutocuochi, anch’essi uomini, che la affiancano in una raffinata sinergia orchestrale, di cui è lei la protagonista

read more »

22 novembre 2013

Vi aspettiamo domani!

di Komorebi
Care e cari

non perdete la puntata di domani 23 novembre! Alla vigilia della puntatona speciale di domenica 24 vi racconteremo insieme ad Alessandra Borghese dell’Associazione Anatroccolo Rosa un aspetto correlato al tema della violenza di genere, ma di cui poco si parla: quello dell’autodifesa e dell’acquisizione di consapevolezza della propria forza (psicologica e fisica), non solo come possibilità di difendersi, ma anche come capacità di affermazione di sè.

Ritorna anche la rubrica Cult, che ospita recensioni di ascoltatori e ascoltatrici: domani Francesca Bertolani ci racconterà “La Cuoca del Presidente”.
Infine, qualche notizia di di Cronaca di genere e molte notizie “frou frou”.

Ad accompagnarci i brani di Agnes Obel.

Ne approfittiamo per comunicarvi che si è concluso oggi, con l’ultima puntata, “Una su tre“,  il reportage di Radio Città Fujiko a cura di Alessandro Canella e Mariagrazia Salvador sul tema della violenza contro le donne. Se ve lo siete persi, potete ascoltare tutte e cinque le puntata sul sito della radio.

Vi aspettiamo domani, dalle 14.30 alle 15.30, sempre su Radio Città Fujiko 103.1!

19 novembre 2013

Quinta puntata on line

di Komorebi

E’ ora disponibile all’ascolto la quinta puntata della stagione, in cui Monica Martinelli della casa editrice Settenove ci ha raccontato una realtà da conoscere, che pubblica volumi per grandi e piccini, “una casa editrice indipendente, un progetto di prevenzione alla violenza di genere, un impegno contro la discriminazione, un contrasto agli ostacoli culturali, una proposta di nuovi linguaggi, pari opportunità tra le persone, diritti, rispetto, collaborazione”.

Scoprite poi quale è stata la parola della settimana, ascoltate la Cronaca di Genere e partecipate a BE ON AIR, siete ancora in tempo per far sentire la vostra voce!

Trovate la puntata qui.

Buon ascolto.

16 novembre 2013

David Bowie

di sciul
fonte foto qui

fonte foto qui

Per ricollegarci alla selezione musicale della scorsa puntata, dove vi abbiamo proposto Lou Reed, e per non farci e non farvi mancare niente anche questa settimana, vi proponiamo un altro grandissimo del panorama musicale mondiale (e intergalattico!), un artista che non ha certo bisogno di presentazioni, stiamo parlando di David Bowie.
Lo colleghiamo a Lou Reed, perchè è uno degli innumerevoli artisti con i quali ha collaborato nel corso della sua prolifica carriera, e con il quale ha frequentato la celebre “Factory” di Wharol. Di questa si porterà dietro gli echi di travestitismo e di ambiguità sessuale che per un lunghissimo periodo propone nelle sue performance musicali, facendo leva sulla propria androginia, giocando con il tema dell’ ”alienità”, trasformandosi prima in Ziggy Stardust, poi in Halloween Jack e poi nell’efebico Duca Bianco, proponendo un’immagine della rock star in completa rottura col passato, divenendo icona del glam e dell’ambiguità di genere. La sua produzione è infinita e dalla metà degli anni ‘60 con le prime apparizioni, non si fermerà più fino ad oggi (l’ultimo album è proprio di quest’anno), attraversando quasi ogni genere musicale, prediligendo le sperimentazioni, dall’ elettronica al folk alla drum’n’bass, dall’ hard rock alla dance e divenendo precursore e ispiratore di moltissimi generi come la new wave e il glam rock.

Buon ascolto!

16 novembre 2013

Nella puntata di oggi…

di Komorebi
papa-atend-copertina

fonte foto qui

Carissimi, carissime,

non perdete la puntata di oggi di Frequenze di Genere: parleremo con Monica Martinelli della casa editrice Settenove, una realtà da conoscere, che pubblica volumi per grandi e piccini, “una casa editrice indipendente, un progetto di prevenzione alla violenza di genere, un impegno contro la discriminazione, un contrasto agli ostacoli culturali, una proposta di nuovi linguaggi, pari opportunità tra le persone, diritti, rispetto, collaborazione”.

Vi aspettiamo con la parola della settimana e il consueto appuntamento con la Cronaca di Genere. Ci accompagneranno i brani di David Bowie.

Buon ascolto!

14 novembre 2013

In rotta verso Deneb

di Viviana Vignola
Fonte immagine qui

Fonte immagine qui

Poch* di voi lo sanno ma da questa estate il progetto di Frequenze di genere è entrato a far parte di una realtà più ampia fondendosi con il gruppo de Le Vocianti. Più che di una fusione si è trattato di ufficializzare un’alleanza già esistente. I nostri due gruppi manterranno infatti le loro rispettive identità ma opereranno sotto la guida della stessa stella.

Deneb, il nome della neonata associazione, è una stella della costellazione del Cigno ma è anche il nome del pianeta da cui proviene Mo, l’alien* protagonista di Extraterrestre alla pari, bellissimo romanzo fantascientifico per l’infanzia di Bianca Pitzorno.

A quant* di noi è capitato di chiedersi, almeno una volta, davanti a una persona che ha attratto la nostra attenzione perché non rientrante nelle categorie a cui siamo abituat*: ma è un uomo o una donna? Un ragazzo o una ragazza?

Per Mo, che viene dal pianeta Deneb, è un interrogativo alquanto bizzarro. Atterrato sulla Terra grazie a un programma di scambio, Mo mette completamente in crisi la coppia di terrestri che lo ha in affido. È impossibile appurare se il piccolo E.T. sia un ragazzo o una ragazzina. Su Deneb, come cercano di spiegare i genitori di Mo ai due sbigottiti terrestri, nessuno si chiede se i propri figli siano maschi o femmine fino a che non siano entrati nella fase adolescenziale.

Per crescere i loro bambini, ai denebiani occorre conoscere il loro carattere, le loro tendenze, i loro desideri, i loro punti deboli, non se sono maschi o femmine. Ma a Mo viene spiegato che sulla Terra “con una bambina ci si comporta in modo differente che con un maschietto”…

Mo, quindi, per cercare di compiacere i terrestri, interpreta a turno l’uno e l’altro ruolo, esibendosi quotidianamente in una diversa performance  di genere, con esiti a volte divertenti, a volte amari, se non tragici. Il romanzo ci fa guardare così a noi stessi con occhi alieni, facendoci balzare agli occhi l’assurdità delle nostre abitudini relative all’educazione dei giovani e la moltitudine di pregiudizi relativi al genere presente nella nostra cultura.

Extraterrestre alla pari è stato pubblicato nel 1979 ma, a dispetto dei trent’anni passati dalla pubblicazione, resta un libro attualissimo.

Abbiamo deciso di farci ispirare da Mo e dalla sua esperienza di bambina/o libera/o di crescere senza stereotipi ingabbianti, di formarsi come individuo e sviluppare la propria personalità senza costrizioni legate al genere. “Le brave bambine non si arrampicano sugli alberi!”, “fai l’ometto e non piangere come una femminuccia!”, “il rosa è un colore da femmine”, “tu sei un maschietto, le bambole non sono un gioco per te”… Quante volte ci siamo sentiti ripetere queste frasi o ce le siamo involontariamente ritrovate in bocca?

Che la lontana stella di Mo ci illumini il cammino. Tracciamo la nostra rotta e puntiamo in direzione Deneb: con la speranza, un giorno, di non dover cambiare pianeta per crescere in un mondo libero dai pregiudizi e dalle inibizioni legate all’essere femmine o maschi.

13 novembre 2013

Quarta puntata on line

di Komorebi

Per chi se la fosse persa, per chi volesse riascoltarla, è disponibile qui la quarta puntata: con Cali, tedesca che vive nel Pais Basco, abbiamo parlato della differenza nell’educare due gemelli di sesso diverso, della sua percezione del sessismo nell’ambiente crust-punk basco, di mode e femminismi e  molto altro… prosegue poi “La parola della settimana”, conoscevate la parola scelta per questa puntata?
A seguire la nostra Cronaca di Genere e la spiegazione di “BE ON AIR” l’evento in radio del 24 novembre, a cui vi invitiamo caldamente a partecipare.

Buona ascolto!

12 novembre 2013

Sai cosa compri?

di Komorebi

Venerdì 15 novembre vi aspettiamo qui:

Sai cosa compri_volantino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: