Un altro genere è possibile

di huicholes

index

Nella puntata del 13 marzo, Frequenze di Genere intervista Christian e Milena, i due testimonial della campagna Un Altro Genere è Possibile, la campagna per ottenere il cambio del nome e del sesso anagrafico senza intervento chirurgico. Condizionare il cambiamento del nome e del sesso anagrafico all’intervento chirurgico fa sì che ogni persona Trans che non desidera o non può operarsi non può mai ottenere il cambiamento del nome. In poche parole condanna le persone Trans non operate in un limbo giuridico da quale non potranno mai uscire. La campagna promossa dal MIT intende spezzare questa catena e pretendere che in Italia sia possibile cambiare il nome anche per chi decide di NON operarsi, proprio perchè l’identità sessuale è un diritto e non può essere condizionato dalla chirurgia. Nel frattempo, se questo Parlamento non legifererà, il MIT proporrà cause in ogni Tribunale d’Italia per ottenere, così come è già avvenuto a Roma, sentenze che autorizzano il cambiamento del sesso e del nome anche senza l’intervento chirurgico. Tante sono le discriminazioni che una persona Trans deve ancora subire in Italia, dal lavoro alla scuola agli stereotipi che purtroppo continuano ad esistere, mentre pochi sono i diritti dei quali possono godere.

Il MIT, fondato nel 1982 è una ONLUS che difende e sostiene i diritti delle persone transessuali, travestiti, transgender e genderqueer.

Dal 1994 il MIT, in accordo con il sistema sanitario e la Regione Emilia Romagna,  si è dotato del primo consultorio per la salute delle persone transessuali e transgender. Oggi il MIT fornisce alle persone transessuali assistenza e sostegno qualificato nel percorso di transizione e di cambio del sesso.

Ad accompagnarci in questa chiacchierata con Christian e Milena, la musica di Brunori Sas, in concerto il 23 marzo al Teatro Duse. Per ascoltare la puntata, andate qui.

Annunci

One Comment to “Un altro genere è possibile”

  1. la persona transgender si riconosce comunque nel genere maschile o in quello femminile (i due generi in cui la grande maggioranza dell’umanità si identifica) quindi non sono propriamente “un altro genere” ..al di là di questo è una campagna giusta

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: