Posts tagged ‘cultura di genere’

20 ottobre 2014

La paura delle differenze

di Viviana Vignola
disegno di Mara Cerri

disegno di Mara Cerri

Un mese fa sono stata a Roma, all’incontro nazionale “Educare alle differenze”. Tornata a casa, sono andata dalla mia dottoressa a farmi prescrivere delle medicine. Il discorso è caduto sul mio viaggio a Roma.

– Cos’è che sei andata a fare?, mi ha chiesto.

La mia dottoressa è una donna giovane, intelligente, in gamba. Sempre gentile e disponibile. Ho sempre avuto per lei stima e ammirazione. Mi hanno fatto piacere il suo interessamento e le sue domande e le ho detto che ero andata a un incontro sull’educazione alle differenze. Le ho spiegato che l’educazione alle differenze, al genere, ha a che fare con l’educazione alla cittadinanza, alla pluralità. Significa educare a pensare che gli altri possono vestirsi, mangiare, pensare, desiderare, amare diversamente da come facciamo noi. Questa consapevolezza dovrebbe portarci ad aprirci alle differenze, saperle vedere e apprezzare, e non semplicemente tollerarle. Che si tratti di differenze culturali, di genere o di orientamento sessuale.

read more »

Annunci
7 maggio 2014

Trasmissioni sospese

di Komorebi

Carissim*,

come annunciato nella puntata del 26 aprile, sabato scorso non siamo andate in onda. Non ci saremo nemmeno questo sabato 10 maggio. Questa piccola sospensione delle trasmissioni è dovuta ad una serie di sfortunati incastri degli impegni di vita delle vostre amate speakers :)

Non disperate però, perché questi sabati di assenza ci offrono due ottime possibilità:

1 – riproporvi alcune delle puntate di questa e delle passate stagioni, che magari avete perso o che avete voglia di risentire, e che trovate qui. Ogni puntata è corredata da una breve sinossi, in questo modo potete scegliere in base agli argomenti che vi interessano di più. In queste quattro stagioni abbiamo parlato di pubblicità, farmacologia di genere, virilità, obiezione di coscienza, moda, canoni estetici, lavoro, educazione, prostituzione, sessualità, politica, maternità, storia (donne nella Resistenza, donne nel Risorgimento), uomini e molto, molto altro!

2 – la seconda opportunità offerta da questa temporanea sospensione delle trasmissioni è quella di rinnovare il nostro invito a collaborare con il nostro progetto, ovvero:

WE WANT YOU!

Vogliamo allargare il collettivo di Frequenze di Genere e siamo alla ricerca di persone che abbiano voglia di collaborare con noi.

Non importa dove risiedete, nè quanto tempo avete da dedicare a FDG, né quanto sia lungo il vostro curriculum rispetto alle tematiche di genere: quello che conta è il desiderio di mettersi in gioco, imparare, confrontarsi e la curiosità di scoprire il mondo radiofonico in tutte le sue sfaccettature, da quelle più immediate (la diretta) a quelle invisibili, ma fondamentali, come il lavoro di preparazione.

Potete collaborare alle nostre rubriche culturali o musicali, proponendo artist* i cui brani accompagneranno le nostre puntate, o proponendo recensioni, che se vorrete potrete leggere proprio voi ai nostri microfoni.

Terminiamo dicendo che ci piacerebbe molto avrere collaborazioni anche maschili, perchè il genere riguarda entrambi e vorremmo far sentire  molteplici voci e di punti di vista.

Contattateci scrivendoci a frequenzedigenere[@]gmail.com.
Vi aspettiamo!

La redazione

16 novembre 2013

Nella puntata di oggi…

di Komorebi
papa-atend-copertina

fonte foto qui

Carissimi, carissime,

non perdete la puntata di oggi di Frequenze di Genere: parleremo con Monica Martinelli della casa editrice Settenove, una realtà da conoscere, che pubblica volumi per grandi e piccini, “una casa editrice indipendente, un progetto di prevenzione alla violenza di genere, un impegno contro la discriminazione, un contrasto agli ostacoli culturali, una proposta di nuovi linguaggi, pari opportunità tra le persone, diritti, rispetto, collaborazione”.

Vi aspettiamo con la parola della settimana e il consueto appuntamento con la Cronaca di Genere. Ci accompagneranno i brani di David Bowie.

Buon ascolto!

29 marzo 2012

Cultura di genere + reminder festa FdG!

di Komorebi

Carissim*

in molte delle nostre puntate abbiamo evidenziato la necessità di decostruire la cultura attuale, che sebbene venga considerata “universale”, tale non è: creata dagli uomini per gli uomini, questa cultura ha condannato le donne alla subordinazione e dunque all’invisibilità storica, sociale, economica e politica.  Perchè la nostra  cultura sia veramente rappresentativa di tutta l’umanità e non solo di una metà è necessario che sia proprio il genere la prospettiva da cui analizzare la nostra vita e metterne in discussione tutta una serie di aspetti che finora abbiamo ritenuto scontati, normali, nautarli … ma quali strumenti possiamo utilizzare per riuscirci?
A partire dalla puntata di venerdì 30 marzo parleremo di alcune realtà che si occupano di promuovere una cultura di genere fruibile a tutti. Iniziamo con “Ghena“, neonato progetto editoriale, che ci verrà raccontato dalla direttrice Maria Francesca Gagliardi.

Ritorna inoltre la rubrica Cult, curata per questa settimana dalla nostra ascoltatrce Laura Giusti, che ha recensito per noi il film “Chaos“, di Coline Serreau.

Ci farà da colonna sonora l’imperatrice del blues Bessie Smith.

Vi ricordiamo infine che vi aspettiamo numerosissim* alla festa di compleanno di Frequenze di Genere, venerdì 30 aprile dalle 18 alle 21 presso la Libreria delle donne in via San Felice 16A a Bologna! Un’occasione per conoscersi, chiacchierare, brindare, sostenere la nostra trasmissione e ascoltare musica dal vivo: suonerà per noi il Devigili Duo.

Non mancate!
La redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: