Posts tagged ‘terza puntata’

29 ottobre 2011

Terza puntata – Donne e politica

di Angela
Carissim*,
nella puntata di ieri di Frequenze di Genere, la terza di questa seconda stagione, abbiamo parlato di donne e politica. Si tratta della prima di due puntate dedicate interamente a questa tematica (e chissà che non ne seguiranno altre in un prossimo futuro).
La partecipazione delle donne alla vita politica del nostro paese, come è possibile constatare quotidianamente, è molto ridotta se comparata con quella maschile. Questo accade per una serie di ragioni storiche e culturali che ancora oggi persistono più che mai e rendono difficile e complessa la vita di una donna che decide di ricoprire un ruolo di leadership. A questo proposito abbiamo intervistato Donatella Campus, docente presso la facoltà di Scienze Politiche di Bologna e curatrice del libro L’immagine della donna leader, edito da BUP, che si sofferma sul binomio donna/leadership. In questo libro si cerca di comprendere quale sia la percezione della leadership politica femminile da parte dei cittadini e quale sia l’immagine della donna leader nella rappresentazione che ne danno i mass media.  Ed infine una domanda: esistono ancora pregiudizi circa le capacità delle donne nell’esercizio del potere? Il libro si pone anche l’obiettivo di comprendere in che modo le differenze di genere influiscano sulle modalità di svolgimento della campagna elettorale e sull’esercizio della leadership. Cosa accade quando una donna decide di intraprendere una carriera in politica? Ha effettivamente la possibilità di conciliarla con la sua quotidianità? Cosa comporta cercare di inserirsi in un ambito lavorativo e sociale in cui ruoli e ritmi sono stati modellati sull’uomo? Come si configura attualmente la leadership femminile?  E infine, le donne votano le altre donne? E perché? Queste ed altre le domande che abbiamo posto a Donatella Campus.
Come avrete ascoltato, nella puntata di ieri è andata in onda solo la prima parte dell’intervista: la seconda parte andrà in onda durante la puntata della prossima settimana. L’artista che ci ha accompagnati nel corso nella puntata è Aretha Franklin.
L’appuntamento è per la prossima settimana per seguire l’ultima parte dell’intervista, sempre di venerdì dalle 13.30 alle 14.00, sempre su radio Città Fujiko.
Buon weekend!
Annunci
17 aprile 2011

L’intervista: Federica Muzzarelli

di sciul

Verso la fine dell’800, con la nascita della fotografia, e a partire dai primi anni del 900 in poi, nascono nuove forme d’arte, che si avvalgono di supporti visivi e molto meno statiche e più performative, di cui le donne si appropriano, iniziando ad entrare a pieno titolo nel mondo dell’arte

Questa settimana abbiamo intervistato Federica Muzzarelli, professore associato del Dipartimento di Arti Visive dell’Università di Bologna, dove insegna “Fotografia e Cultura Visuale”.

read more »

12 aprile 2011

Se vi dico femminismo…

di Komorebi

Pubblichiamo nella puntata di oggi due risposte.

Francesco Artuso ci dice:

“A me viene in mente qualcosa di incompiuto, e mi interesserebbe capire a fondo come si è instaurata una mentalità talmente reazionaria che ha fatto passare un desiderio di emancipazione e miglioramento come uno dei tanti -ismi del secolo scorso, e come tale quindi negativo.”

Questa invece la risposta di FUT:

“Donna scialba e incazzata con cartello intenta a manifestare: immagine in se non negativa considerando i soprusi del sesso forte nei loro confronti…
La presenza di un sottofondo di violenza e rabbia me la rende comunque spiacevole.”

11 aprile 2011

Nina Simone

di Komorebi

In questa terza puntata ci hanno accompagnato i brani di Nina Simone.

Nasce a  Tryon, nel North Carolina, il 21 febbraio 1933, con il nome di Eunice Kathleen Waymon ( che cambierà poi in Nina Simone in onore di Simone Signoret). È stata un’interprete jazz, anche se il suo stile ha spaziato fra diversi generi, dal soul, al R&B, al folk e al gospel.

read more »

11 aprile 2011

Donne e Arte

di Komorebi

In questa puntata abbiamo parlato di donne e arte.
Se pensiamo a donne artiste, in particolare pittrici antecedenti al 900, i nomi che ci vengono in mente sono molto pochi. Anche in questa materia sembrano primeggiare gli uomini, mentre le donne, sono molto più spesso i soggetti ritratti, che le autrici di queste opere d’arte.
Questo principalmente per una costruzione sociale e culturale che attribuisce ai due sessi sfere di appartenenza differenti e separate, considerando la donna per natura maggiormente legata alla natura e alla sfera privata e l’uomo maggiormente propenso alla cultura e alla politica. Proprio per questo motivo alle donne in passato è sempre stato precluso l’accesso al lavoro e quindi anche la possibilità di crearsi un ruolo sociale.
Come abbiamo visto nella puntata donne e scienza, così in questa puntata, nonostante per le donne quella artistica fosse una scelta difficile e spesso ostacolata, non sono mancate figure di donne che con la loro determinazione sono riuscite ad affermarsi in questo ambito.

E’ il caso di Artemisia Gentileschi, (Roma, 8 luglio 1593 – Napoli, 1653), figlia di Orazio Gentileschi, a sua volta pittore ed esponente del caravaggismo romano. Artemisia imparò la tecnica del disegno e dei colori tramite l’apprendistato presso il padre Orazio: questo fu per lei  l’unica strada percorribile per esercitare l’arte, poichè in quanto donna le erano precluse le scuole di formazione.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: