Archive for marzo, 2013

23 marzo 2013

Puntata del 23 marzo on line!

di Komorebi

Carissim*,

ecco a voi la puntata di oggi, in cui insieme ad Alessandra Cosimato di Coocon Projects abbiamo parlato del progetto #noviolenza#donne. Terminata l’intervista ad Alessandra abbiamo commentato il mailbombing che abbiamo promosso questa settimana, alla luce di notizie di cronaca come questa. Per fortuna, esistono anche campagne come questa.
Siete a conoscenza di quale sia la percentuali degli obiettori di coscienza sulla 194  in Italia?
Sapete che sulla pillola del giorno dopo non possono obiettare nè medici nè farmacisti, altrimenti potete denunciarli alle forze dell’ordine?
Cosa fare quando in una struttura ospedaliera pubblica vi dicono che non si praticano aborti? Qui le risposte.
Aspettiamo le vostre opinioni!

A seguire 30 minuti di Cronaca di Genere.

Buon ascolto!

23 marzo 2013

Beatrice Antolini

di sciul
fonte foto qui

fonte foto qui

Per riallacciarci all’artista della scorsa settimana, questa settimana vi proponiamo una cantautrice sempre italiana, anche se di un genere piuttosto diverso e sperimentale, Beatrice Antolini.
Beatrice Antolini, nata a Macerata nel 1982, comincia a socializzare con la musica e gli strumenti musicali fin da giovanissima, prima suonando il piano, poi affezionandosi a generi musicali molto diversi come il punk rock e la new wave, suonando batteria e basso in alcuni gruppi. Fin da subito dimostra il proprio talento innato come polistrumentista.

read more »

22 marzo 2013

Nella puntata di domani…

di Angela

Car* tutt*,

nella puntata di domani di Frequenze di Genere ospiteremo un’intervista ad Alessandra Cosimato, social media designer per Cocoon Project, che ci racconterà del progetto #NoViolenza #Donne lanciato da Cocoon Project in collaborazione con AIED, di cui Frequenze di Genere è mediapartner.

Il sottotitolo del progetto è “Idee per fermare la violenza” e intende coinvolgere i giovani, “ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 ed i 29 anni che abbiano interesse a partecipare ad un contest di livello nazionale, proponendo un’idea che aiuti a combattere concretamente le diverse forme di violenza”. Vi invitiamo a collegarvi al sito internet http://www.noviolenza.it/ per maggiori informazioni e per conoscere le modalità di partecipazione.

Come sempre seguirà la nostra rubrica CG – Cronaca di genere.

L’artista della settimana che ci accompagnerà durante la puntata di domani è Beatrice Antolini.

Vi auguriamo un buon venerdì sera e vi diamo come di consueto appuntamento a domani, dalle 13 alle 14 su Radio Città Fujiko o in streaming dal sito. Ricordiamo che per chi non riuscisse a sintonizzarsi sarà presto disponibile il podcast sul nostro blog.

Buon weekend!

La redazione

18 marzo 2013

Mailbombing contro l’Obiezione di coscienza

di Komorebi

2013-03-17 16.38.13

Giovedì 21 marzo a San Giorgio di Piano (BO) si terrà un incontro pubblico del movimento “Scienza e vita”. Per chi non lo conoscesse questo movimento (cattolico) è lo stesso che si è adoperato ai tempi del referendum sulla legge sulla fecondazione assistita affinchè il testo rimanesse la barbarie che era (e che tutt’ora è), ma in particolare sostengono e diffondono l’obiezione di coscienza in campo medico, soprattutto per quanto riguarda la legge sull’interruzione volontaria di gravidanza: in Italia sta diventando impossibile interrompere una gravidanza, a causa di medici e personale sanitario composto al 70% di obiettori, in alcune regioni si arriva addirittura all’ 85%.
(consigliamo in proposito questa puntata, per informarsi sui diritti delle donne in materia e conoscere l’esistenza di ginecologi cattolici non obiettori)

Dato che esprimere il proprio pensiero è un diritto inalienabile, ma appoggiarlo come istituzione, associazione o banca una scelta precisa, abbiamo pensato allora di scrivere a chi sostiene questa iniziativa, ovvero:

– Comune di San Giorgio di Piano
-Pro Loco San Giorgio di Piano
-Emilbanca – Filiale di San Giorgio di Piano
– Associazione Italiana donatori midollo osseo

Se siete d’accordo con noi e volete manifestare il vostro dissenso potete scrivere a questi indirizzi:

proloco@sangiorgiodipiano.net

sindaco@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it

info@admoemiliaromagna.it

sangiorgio@emilbanca.it

scrivendo una vostra mail personale, o condividendo questo testo:

Alla C.A. Amministratori Comunali – Comune di San Giorgio di Piano,
direttore Emilbanca filiale di San Giorgio di Piano,
responsabile Admo,
presidente Pro Loco San Giorgio di Piano

Gentilissimi e gentilissime,
come cittadina devo manifestare la mia delusione nel vedere apposti i vostri loghi sul volantino dell’iniziativa che si terrà giovedì prossimo venturo a San Giorgio di Piano, “Ricerca, etica, diritto alla vita: questioni di coscienza”.
E’ diritto del singolo poter manifestare liberamente il proprio credo, sia ideologico che religioso. Diverso però il fatto che un’istituzione, un’associazione o una banca appoggino l’incontro di un movimento, quello Scienza e Vita, che propone una visione della medicina e della società che riporterebbe la vita delle donne – e non solo – a tempi bui e dolorosi: mi riferisco in particolare al tema dell’obiezione di coscienza, a loro tanto caro  e per la cui diffusione si sono tanto adoperati,  soprattutto rispetto alla legge sull’Interruzione Volontaria di Gravidanza.
Nel 2013, in uno Stato del “Primo Mondo” come il nostro, è inconcepibile che si metta ancora in discussione la scelta di una donna rispetto alla possibilità di diventare o non diventare madre.

read more »

16 marzo 2013

Puntata del 16 marzo on line

di Komorebi

Ed ecco qui, come di consueto, la puntata di oggi con l’intervista ad Alessandra Casarini della Libreria delle donne di Bologna che ci racconta come si è conclusa l’assunzione collettiva da loro ideata.
A seguire la Cronaca di Genere.

Buon ascolto!

16 marzo 2013

Cristina Donà

di sciul
fonte foto qui

fonte foto qui

L’artista della settimana è una cantautrice rock tutta italiana, che ha alle spalle un curriculum lunghissimo di collaborazioni, live e svariati premi, stiamo parlando di Cristina Donà. Originaria di Rho, esordisce ufficialmente nel 1991, quando apre un concerto degli Afterhours; nel 1995 vince il premio Ciampi di Livorno grazie al quale acquisisce una certa notorietà a livello nazionale. L’incontro con Manuel Agnelli, frontman degli Afterhours, asseconderà la fase creativa degli esordi della cantautrice: Manuel infatti l’aiuta negli arrangiamenti del primo album “La Tregua”, che esce nel 1997 e che vince la Targa Tenco come Miglior Album d’Esordio. Il primo è un album molto rock e trasgressivo, in cui forti sono le influenze di autrici come Pj Harvey, che si caratterizza per la voce seduttiva e le composizioni raffinate della Donà.

read more »

15 marzo 2013

Evoluzione?

di Komorebi

levoluzione-di-calpurniaSto leggendo “L’Evoluzione di Calpurnia”, di Jaqueline Kelly. A dire il vero ho scovato questo libro mentre cercavo una nuova lettura per dei bambini di quinta elementare, la bibliotecaria me l’ha proposto come uno di quei libri “che parlano di grandi temi”.
Il libro racconta una storia ambientata alla fine del 1800 in Texas. La protagonista è una ragazzina di undici anni, Calpurnia, quarta (e unica femmina) di sette fratelli, che mal sopporta l’educazione classica impartita alle bambine della sua età, fatta di cuffiette per non far comparire le lentiggini, cucina, lavori a maglia, lezioni di pianoforte (e bacchettate sulle mani). Calpurnia ama la natura, gli animali, gli insetti e scopre che il nonno, distaccato signore che abita con la famiglia, ha le sue stesse passioni e sarà ben felice di accompagnarla, letteralmente mano nella mano, alla scoperta della professione di “Naturalista”. Inizia così la sua perlustrazione dell’ambiente circostante, la conoscenza di Charles Darwin e l’applicazione del metodo scientifico. Dallo spiccato interesse per gli animali, nasce in Callie la passione per gli insetti e la loro osservazione: raccolgono insieme un bruco peloso che la bambina custodisce sul comodino della sua camera, nutrendolo con foglie fresche fino al giorno in cui questo si chiude a bozzolo per uscirne nelle sembianze… della più grande falena che lei abbia mai visto. Dagli insetti alle piante il passaggio è obbligato e, in una delle sue uscite con il nonno, ne trovano una molto strana, che non corrisponde a nessuna di quelle catalogate nei libri che invadono il laboratorio dell’eccentrico uomo. Decidono quindi di portare la piantina al fotografo del paese più vicino e di spedire le fotografie allo Smithsonian Institution. Nei giorni dell’attesa, Callie viene richiamata ai sui compiti femminili dalla madre, allarmata dalla bruttezza dei suoi lavori a maglia e dai suoi biscotti duri come sassi: iniziano per lei giornate estenuanti di maldestre preparazioni di torte di mele e calzini di lana, che la allontanano dalle sue letture di Dickens e dalle sue uscite col nonno:

 “Non mi ero mai catalogata insieme alle altre ragazze. Io ero diversa; non appartenevo alla loro specie. Non avevo mai pensato che il mio futuro sarebbe stato come il loro. Ma in quel momento capii che non era vero, che ero esattamente come le altre ragazze. Era previsto che consegnassi la mia vita ad una casa, un marito, dei figli. Ci si aspettava che abbandonassi i miei studi naturalistici, il mio Taccuino, il mio amato fiume. Era questo il perfido scopo di tutto il cucito e la cucina che cercavano di inculcarmi, delle tediose lezioni che avevo disdegnato ed evitato.

read more »

15 marzo 2013

Nella puntata di domani…

di Angela

Carissim*,

nella puntata di domani di Frequenze di Genere intervisteremo Alessandra della Libreria delle Donne di Bologna che ci racconterà come si è concluso il progetto di assunzione collettiva intrapreso dalla libreria, di cui vi avevamo parlato anche durante la scorsa stagione.

A seguire la nostra ormai consueta rubrica CG – Cronaca di Genere, in cui parleremo delle principali notizie di cronaca di genere della settimana che si sta concludendo.

Ci accompagneranno durante la puntata le canzoni di Cristina Donà.
L’appuntamento come sempre è per domani dalle 13.00 alle 14.00 sulle frequenze di Radio Città Fujiko. Per chi non riuscisse a sintonizzarsi, può ascoltarci in streaming dal sito della radio o direttamente dal podcast che sarà presto online qui sul nostro blog.

Buon ascolto e buon weekend!

La redazione

9 marzo 2013

Online la puntata di oggi 9 marzo

di sciul

Da questo momento è ascoltabile la registrazione della puntata di oggi 9 marzo, in cui intervistiammo Monica Lanfranco a proposito del suo ultimo libro “Uomini che odiano amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi“, un’interessante ricerca su come si sta evolvendo il concetto di mascolinità negli uomini italiani. La puntata contiene la recensione dell’artista del giorno Regina Spektor e a seguire, come ogni settimana, CG – Cronaca di Genere, una rassegna delle notizie di cronaca di genere della settimana.

9 marzo 2013

Regina Spektor

di sciul
reginaspektor2

fonte foto qui

L’artista che vi proponiamo questa settimana è Regina Spektor. Di origini russe, nata a Mosca nel 1980, ma naturalizzata americana, nella sua opera è fortissima l’influenza della sua formazione musicale classica europea. Figlia di una coppia di musicisti, Regina familiarizza fin da piccolissima con il pianoforte, che in tanti dei suoi brani sembra essere quasi un’estensione del suo corpo e della sua voce. A sedici anni scopre di avere un talento per la composizione delle canzoni e l’influenza di cantautrici come Fiona Apple, Tori Amos, Ani Di Franco (molte delle quali vi abbiamo presentato nelle scorse puntate), si sente molto forte in tutti i suoi brani. Il suo stile è caratterizzato da una grande autoironia e desiderio di sovvertire stili musicali, dal jazz alla musica classica, al folk russo. Di queste musicalità Regina dimostra di avere una padronanza tale da permetterle di farle a pezzi e ricostruirle a modo suo, utilizzando tantissimo la voce e le corde vocali come se fossero uno strumento, attraverso anche gorgoglii, allitterazioni e onomatopee nella creazione di suoni e ritmi.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: